L'habcoin

 

 

Premessa

 

Habcoin è una moneta digitale che, si appoggia ad una tecnologia nota come BlockChain, la quale riesce attraverso la connessione in rete ( internet ) a certificare, quindi convalidare, con l'aiuto preziosissimo di nodi informatici connessi a computer, le transazioni che avvengono nel mondo.

 

La BlockChain di Habcoin

 

La BlockChain di habcoin, è uno specifico algoritmo a definizione variabile, che si differenzia dalle altre per scelte di emissione, velocità di chiusura dei blocchi, controlli effettuati, tipo di interazione dei pc alla stessa, concetti di crescita di difficoltà nel mining, ecc...

 

L'Emissione

 

I blocchi vengono chiusi e controllati circa ogni 60 sec. (1 minuto) e mettono in palio 1000 unità di habcoin per singolo blocco.

L'emissione ha una data di scadenza a 100 anni dalla data di partenza, che come si può evincere dal sito ufficiale www.habcoin.org, è stata il 05/05/2016.

Saranno emesse quindi  entro il 05/05/2116 circa 52 Miliardi di unità di habcoin.

Questo dato può sembrare molto grande rispetto ad altre monete digitali, ma se andiamo a rapportare habcoin con le monete correnti, ci accorgiamo che diventa molto credibile, sempre tenendo conto dell'eventuale valore che potrà assumere.

Ad una attenta analisi notiamo che il codice di identificazione dei blocchi è alfanumerico, ma variabile, cioè ha la capacità di generarsi tenendo conto di svariati parametri dinamici, che intervengono nel controllo e la chiusura dello stesso.

Questo rappresenta una novità, in quanto diventa molto difficile se non impossibile determinare il valore numerico del prossimo blocco che quindi, nell'eventualità di tentativo di duplicazione del codice, anche per la velocità di emissione, diventa inattaccabile.

Questa BlockChain, rilascia pubblicamente un codice identificativo, che rappresenta la certificazione univoca del dato controllato, in questo caso la transazione effettuata. E' possibile quindi risalire in modo inequivocabile alla singola transazione anche tra 100 anni e quindi rilevare chi è proprietario di quel dato digitale, seguendone anche la storia.

Poi ci sono dati che sono presenti anche su altre piattaforme, che tracciano la provenienza delle transazioni e quindi sono in grado di geo-localizzare la zona di entrata della stessa.

 

 

 

 

Wallet

 

- Habcoin ha fatto una scelta precisa, quello di far sapere a tutto il modo la provenienza dell'emissione della moneta e a chi fa capo.

La moneta viene emessa a Bratislava dal Grupppo HAB  .

Questo semplice, ma fondamentale parametro, cambia radicalmente alcuni concetti riguardanti i portafogli digitali, in quanto nella altre realtà, gli stessi sono legati ad un numero, ma non ad una concreta identità fisica.

E' importante capire che i singoli wallet sono personali e ognuno è tenuto ad inserire i propri dati  all'interno dello stesso, in quando habcoin, nel rispetto della legge sulla privacy, ha fatto una scelta contro il riciclaggio di denaro, dando un volto al titolare di ogni singolo wallet.

-  Altra importante novità è lo sforzo di integrazione che i tecnici informatici di Bratislava, hanno fatto e stanno facendo, per integrare tutti i programmi che ci sono attualmente, predisponendo per quelli futuri, all'interno di ogni singolo tipo di portafoglio.

Il wallet quindi, assume una forza travolgente, in quanto consente di accedere con delle semplici selezioni ad info, futuri cambi moneta, programmi di spendibilità, ecc.., rendendo quasi inutile la precedente metodologia di utilizzo via QrCode, tipo bitcoin.

 

Questo significa che in caso di invio di denaro, ad una attività commerciale, basterà selezionarla, trovandola, magari per zona o attività e inviare l'importo desiderato, senza per forza fotografare il QrCode dell'attività nella quale stiamo spendendo i nostri habcoin.

Attualmente infatti per le altre piattaforme, in alcuni casi, non sempre si riesce  a leggere il codice, specie con smartphone economici, rendendo difficile la procedura di trasferimento, anzi mettendo a rischio l'utilizzo della tecnologia.

Solo in habcoin, reso possibile anche grazie alla scelta di palesare persone o attività dietro ogni wallet, si sta rendendo possibile questa integrazione, che renderà facile e veloce l'utilizzo della moneta, facilitandone la diffusione.

Comunque rimane possibile all'interno di ogni portafoglio la possibilità di generare QrCode di qualsiasi codice, per poterlo poi stampare ed esibire, per farlo fotografare.

 

 

 

 

 

Tipologie di Wallet

 

I wallet sono di due tipologie Light e Private, se escludiamo quelli interni ed amministrativi che servono ad Hab coin.

 

 

Wallet Light

 

I Light sono portafogli pensati per un utilizzo giornaliero, con capacità limitata (fino a 60,5 hc), hanno un tipo di accesso semplice, per renderli fruibili.

Tre codici di accesso, User, CodeWallet, Password.

Svolgono, comunque tutte le funzioni di un portafoglio di classe superiore, sono gratuiti e ogni utente può, a sua discrezione aprirne anche più di uno, legandolo anche allo stesso indirizzo email.

 

 

Wallet Private

 

Sono portafogli pensati a contenere una quantità illimitata di habcoin e proprio per questo hanno una tipologia di accesso con diverse chiavi di sicurezza(7) nel loro interno.

Anche nella fase di ingresso il percorso di entrata è più articolato, garantendo comunque una maggiore sicurezza.

Non sono gratuiti, ma il costo è veramente popolare, visto i loro vantaggi esortiamo tutti, in caso di possesso di svariati habcoin di trasferire li le proprie somme in hc, lasciare nei light quanto serve per fare la spesa, fare un pieno di benzina, oppure un acquisto in un negozio convenzionato.